(cod. P_0013)

A cura del Centro Internazionale per lo Studio dei Papiri Ercolanesi, Università degli Studi della Campania “L.VanvitellI”

Con:

Gianluca Del Mastro, Centro Internazionale per lo Studio dei Papiri Ercolanesi, Università degli Studi della Campania “L.VanvitellI”

Quando si parla dei papiri ercolanesi, libri antichi in forma di rotolo, scritti in greco e latino e carbonizzati dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., il termine “intelligenza” non può non far pensare prima di tutto alla lettura dei testi e alla loro “intelligibilità”. Le complesse condizioni del materiale, inoltre, hanno da sempre attirato scienziati e specialisti di varie discipline, che fin dal Settecento hanno appositamente ideato tecniche per svelarne i segreti. Nonostante la loro antichità, i papiri ercolanesi si conciliano perfettamente anche con la declinazione più moderna della parola “intelligenza”: progetti in corso utilizzano l’intelligenza artificiale per tentare di svolgere virtualmente i rotoli e per rivelarne la scrittura. Dopo aver ascoltato una breve presentazione sugli approcci scientifici allo studio dei papiri ercolanesi dal loro ritrovamento a oggi, potrete cimentarvi nell’applicare praticamente la vostra intelligenza: scriverete su papiro come gli antichi e vi metterete alla prova nella lettura di libri scritti due millenni fa (e oltre). E chissà che per i più scrupolosi non ci scappi qualche regalino papiraceo!

24/11/2023
09:00 — 14:00 (5h)

24 Novembre 2023 · VENERDÌ, IN PRESENZA

PER TUTTI

PRENOTA