Senza titolo-1

CON LA COLLABORAZIONE: CNR · Consiglio Nazionale delle Ricerche | INFN · Istituto Nazionale di Fisica Nucleare | INAF · Istituto Nazionale di Astrofisica | ENEA · Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile
ESA · Agenzia Spaziale Europea | ASI · Agenzia Spaziale Italiana | CIRA · Centro Italiano Ricerche Aerospaziali | INGV · Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Osservatorio Vesuviano | Ministero dell’Istruzione · Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

E ANCORA: Università degli Studi di Roma “La Sapienza” | Università degli Studi di Pavia | Istituto Superiore di Sanità | Kayser Italia | Telespazio | Thales Alenia Space | Infini.to – Planetario di Torino

RICONOSCIMENTI E PATROCINI: 36ª EDIZIONE DI FUTURO REMOTO | Ministero dell’Università e della Ricerca | Ministero della Transizione Ecologica | Comune di Napoli

Prossimi eventi in PROGRAMMA

XXXVI EDIZIONE DI FUTURO REMOTO · EQUILIBRI

La XXXVI edizione di Futuro Remoto si è svolta
dal 22 al 27 Novembre 2022
con attività in presenza a Città della Scienza e con attività da remoto.

Si è conclusa domenica 27 novembre, con la partecipazione di circa 20.000 persone, la 36esima edizione di Futuro Remoto, il primo festival della scienza d’Italia – nato da un’idea del fisico Vittorio Silvestrini nel 1987 e realizzato da Città della Scienza di Napoli – con il sostegno della Regione Campania, la co-organizzazione delle sette Università della Campania e la collaborazione dei principali centri di ricerca nazionali – che ha visto in programma oltre 500 eventi (di cui 40 eventi in remoto e più di 450 eventi in presenza) dedicati al tema Equilibri. Benchè il maltempo abbia fatto sospendere alcune attività, sono state 200 le realtà partecipanti e oltre 1000 i ricercatori, con oltre 90 eventi al giorno, di cui 10 eventi internazionali e più di 10 Grandi Eventi.

GIORNI
ORE
MINUTI
SECONDI

COUNTDOWN alla XXXVII Edizione di Futuro Remoto 2023

PER IMPARARE DIVERTENDOSI

PER SPERIMENTARE DIVERTENDOSI

PER CONDIVIDERE DIVERTENDOSI

36 ANNI
DI FUTURO REMOTO

Futuro Remoto è anche una vetrina a livello nazionale e internazionale delle competenze e delle eccellenze del mondo della ricerca, della ricerca in corso e di quella che verrà, con uno sguardo privilegiato di chi ha attraversato 36 anni di ricerca italiana da attento testimone e portavoce, per guardare sempre al futuro con il suo pubblico con ancora maggiore consapevolezza, per un rilancio sostenibile e per combattere un debito ambientale per la cui risoluzione non c’è più tempo da aspettare.

Futuro Remoto nasce nel 1987 ed è la prima manifestazione europea di diffusione della cultura scientifica e tecnologica. Sino al 2014 la manifestazione ha avuto un suo format preciso: un tema generale, una mostra principale e mostre parallele, oltre a eventi, conferenze, laboratori. Il tutto si è svolto sino al 1995 nell’area fieristica di Napoli, la Mostra d’Oltremare, e dal 1996 nel Science Centre di Città della Scienza, a Bagnoli. Nel 2015 la manifestazione arriva nel cuore pulsante della città di Napoli: Piazza del Plebiscito. È l’anno del “nuovo inizio” della manifestazione, una svolta decisiva che deriva dalle tante nuove attività e collaborazioni lanciate dal polo scientifico di Città della Scienza. Futuro Remoto non è più solo l’evento “di Città della Scienza” ma la “festa della scienza”, la festa dell’intera comunità scientifica, e allo stesso tempo, una piattaforma vivente di “social Innovation”. Nei suoi trenta anni e più di vita, Futuro Remoto ha contribuito significativamente ad avvicinare alla scienza e all’innovazione tecnologica generazioni di studenti, giovani professionisti e gente comune. Come una goccia d’acqua che allarga sempre più le sue increspature, Futuro Remoto è partito da Bagnoli, per coinvolgere Napoli, la Campania, le regioni limitrofe e l’Italia intera. Lo dimostrano i flussi di pubblico crescenti, i programmi sempre più ricchi, una sempre maggiore attenzione dei media e una partecipazione sempre più attiva. Con le ultime quattro edizioni, Futuro Remoto è riuscito a raggiungere un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo e ad appassionare ai temi proposti un numero sorprendente di persone. L’ultima edizione, in particolare, è stata diversa dalle precedenti. Ha utilizzato tutti gli strumenti, le nuove buone pratiche e modalità innovative di comunicazione grazie anche ai tanti partner scientifici, università, centri di ricerca, che da anni sono al nostro fianco.

PRENOTA
UNA VISITA A
CITTÀ DELLA SCIENZA

Fondazione Idis · Città della Scienza | via Coroglio, 57 e 104 · 80124 · Napoli (Italia)

tel. (+39) 081.7352.222 · futuroremoto@cittadelllascienza.it · contact@cittadellascienza.it

www.cittadellascienza.it

 

Copyright © 2022 · Futuro Remoto · Futuro Remoto 2022: EQUILIBRI | Fondazione Idis-Città della Scienza