(cod. R_019)

A cura del Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Con:

Carolina De Falco, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Nunzio Cennamo, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Armando Cartenì, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Pasquale Contestabile, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Sara Russo, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Pina Colaleo, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Gaetano Crispino, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Luigi Grassia, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Chiara Iodice, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Massimiliano Rak, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Adriana Rossi, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Sara Gonizzi Barsanti, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

Giovanni Santonostaso, Dipartimento di Ingegneria, Università della Campania “L. Vanvitelli”

ll Dipartimento di Ingegneria conduce una riconosciuta attività di ricerca internazionale e multidisciplinare, per lo sviluppo sostenibile dell’ambiente costruito, delle strutture, infrastrutture e reti urbane per favorirne il Ri-Equilibrio (Agenda 2030), con i contributi dell’Ingegneria Civile, Elettronica-Informatica e Meccanica.

Vienici a trovare virtualmente nei Laboratori e a conoscere i tanti progetti sperimentali e innovativi, anche attraverso video e un “question time”.

Si va dalla corretta pianificazione dei sistemi di trasporto per una mobilità sostenibile, anche con indagini sui luoghi urbani, sia storiche che attraverso tecniche avanzate di rappresentazione, al campo della geotecnica che sfrutta l’energia geotermica rinnovabile con l’impiego di pali di fondazione. Lo sai che è possibile produrre energia rinnovabile sfruttando quella del mare? Non solo, lo studio di campioni di elementi metallici prelevati in mare può dare nuova vita alle piattaforme Oil & Gas. Mentre con l’Internet delle cose (IoT) è possibile creare sensori capaci di misurare in sito specifici inquinanti presenti nelle acque. D’altra parte, mostreremo i problemi di Cybersecurity che questo nuovo mondo interconnesso può comportare. Innovative infine per le opere civili sono le tecniche di caratterizzazione dei materiali compositi a matrice polimerica.

24/11/2022 @10:15
10:15 — 11:45 (1h 30′)

24 Novembre 2022 · GIOVEDÌ, SVILUPPO SOSTENIBILE

SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO

PRENOTA EVENTO ONLINE