(cod. R_0022)

A cura del Dipartimento di Scienze e Tecnologie, Università degli Studi del Sannio e del Centre for Neuroscience and Cell Biology, Università di Coimbra, Portogallo

Con:

  • Lorella Maria Teresa Canzoniero, Dipartimento di Scienze e Tecnologie, Università degli Studi delSannio
  • Cristina Franco, Dipartimento di Scienze e Tecnologie, Università degli Studi del Sannio
  • Miranda Mele, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra
  • Carlos B. Duarte, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra
  • Rui O. Costa, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra
  • Elisa Corti, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra
  • Gianluca Masella, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra
  • Emanuel Tahiri, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra
  • Filipe V. Duarte, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra
  • Luísa Cortes, Centre for Neuroscience and Cell Biology, University of Coimbra

È interessante osservare la complessità strutturale di un computer e capire come l’uomo si sia ispirato alla biologia dell’uomo stesso nello sviluppo della tecnologia. Il cervello contiene circa 100 miliardi di neuroni, i quali ricevono impulsi dall’ambiente esterno, elaborano le informazioni e inviano segnali ad altre cellule. La comunicazione fra neuroni avviene tramite le sinapsi, la cui quantità determina il numero di operazioni che il cervello è in grado di fare. Analogamente, un computer riceve gli stimoli esterni grazie ai dispositivi d’input come tastiera, mouse e webcam, trasforma l’informazione ricevuta in segnali elettrici e la trasmette al processore che a sua volta elabora una risposta e la trasmette ai dispositivi di output come la stampante o lo schermo per memorizzare infine le informazioni sui supporti di memoria. In questa attività, i ricercatori del Dipartimento di Scienze e Tecnologie, Università degli Studi del Sannio, in collegamento in diretta con i ricercatori del Centro di Neuroscienze di Coimbra (CNC, Portogallo) sveleranno le curiosità che si celano dietro i meccanismi molecolari della memoria attraverso un dialogo interattivo con il pubblico e un quiz a premi. Inoltre, attraverso un tour virtuale verranno descritti modelli sperimentali per lo studio di patologie del sistema nervoso centrale caratterizzate da alterazioni della memoria.

24/11/2023
09:45 — 11:30 (1h 45′)

24 Novembre 2023 · VENERDÌ, DA REMOTO

PER TUTTI