(cod. P_0104) 

A cura del Centro Italiano Ricerche Aerospaziali_CIRA sepa

Con: 

I ricercatori del CIRA, Centro Italiano Ricerche Aerospaziali

Il CIRA sviluppa tecnologie all’avanguardia per aumentare la sostenibilità del trasporto aereo e raggiungere gli obiettivi sfidanti fissati dall’Europa per i prossimi decenni. Grazie ad ali innovative come quella realizzata nell’ambito del progetto europeo AirGreen2, si potrà potenziare l’efficienza di volo degli aeromobili, riducendone così il fabbisogno energetico e le emissioni di CO2.

Ma non è l’unica sfida a cui il CIRA sta lavorando. Il Centro sta infatti progettando nuovi modi di osservare la Terra tramite l’utilizzo di piattaforme stratosferiche che, operando in prossimità e persistenza, saranno in grado di offrire una precisione decine di volte superiore a quella degli attuali satelliti. L’impegno del CIRA nella ricerca di soluzioni innovative riguarda anche altri progetti aerospaziali di grande importanza: lo sviluppo di un velivolo suborbitale chiamato “Hyperion”, per estendere la capacità di difesa aerea e svolgere missioni di aviolancio di micro satelliti; la realizzazione del primo velivolo spaziale europeo riutilizzabile Space Rider, grazie allo speciale materiale ceramico ISiComp, sviluppato in collaborazione con Petroceramics e in grado di garantire un sicuro rientro sulla Terra del velivolo e il suo riutilizzo per più missioni. Vieni a conoscere le attività di ricerca del CIRA attraverso l’esposizione di modelli e le testimonianze dei suoi ricercatori: un’occasione unica per conoscere da vicino gli ultimi sviluppi nel campo dell’aerospazio e per comprendere il ruolo fondamentale che il Centro gioca in questo settore!

25/11/2023
10:00 — 17:00 (7h)

25 Novembre 2023 · SABATO, IN PRESENZA

PER TUTTI